cerca su belcastroweb

 

BELCASTROWEB-MAIL

 

Seguici su

     

 

"Sex & Love on the hill"

 

“Ogni storia d’amore mette a nudo la natura della nostra anima, che si affida al linguaggio per esprimere il malanimo, l’invidia, la gelosia, i baci avvelenati dall’odio, la tenerezza simulata al punto da sembrar vera, la consapevolezza di conoscere i reciproci segreti.

Forse, dietro alla vita a due non v’è nulla, e questo nulla che si cela suscita quella curiosità infinita che fa di ognuno di noi un instancabile creatore di amore.”

 

Afrodite, Psiche e Venere, hanno il piacere di presentarvi questa nuova rubrica dedicata al sesso, all'amore e a tutte le problematiche ad esse collegate.

21 Febbraio 2008

 

 

Ciao  sono Luigi da Roma, se uno e' innammorato cotto di una bellissima ragazza e quando gli manda dei mex d'amore  di cuore lei gli risponde come una tr..a..... come bisognerebbe comportarsi.....durante l'approccio.  Fare sesso piace a tutti pero' se magari uno in quel momento sente di mettere la testa a posto e' ovvio che l'uomo cerca di essere dolce con la ragazza che ama. Se poi uno cambia atteggiamento per sentirsi uomo non farsi prendere in giro, soprattutto per non perdere la persona amata poi passa per contraddittorio...... e magari si fa un buco nell'acqua. E' una cosa penso che sia capitata a tanti.   CIAO LUIGI da Roma (scusate la grammatica, ho fatto le elementari a TAURIANOVA)

 

caro luigi, devi essere solo te stesso, nè fare il macho della situazione nè fare lo sdolcinato..se questa ragazza ti risponde con messaggi succinti non credo sia predisposta ad un rapporto "2 cuori e una capanna".
quindi...cerca di essere chiaro con lei e se avverrà l incontro ...facci sapere com è andato.
Afrodite

9 marzo 2009

 

 

ciao a tutti,io penso che in una coppia bisogna avere molto dialogo,anche per quanto riguarda il sesso...senza avere imbarazzo ma solo per capire le esigenze del patner e cercare di soddisfarle al meglio per evitare così la ruotine..


In tutti in rapporti, la comunicazione è alla base della crescita.
Riuscire a parlare con il partener di qualsiasi argomento senza imbarazzo è un "privilegio" che non tutti hanno.
Si scrivono fiumi di parole su questo argomento, come i pomeriggi televisivi si sprecano di talk-show pronti a dispensare consigli ....
Per esperienza, Ti dico, che quando trovi la persona con cui riesci a parlare di tutto e a condividere tutto, hai appena sfiorato l'equilibrio perfetto.(LA FELICITA')
Tutto è perfetto: il modo con cui si comunica, l'attenzione che l'altro presta nell'ascoltarti, e poi la voglia di condividere tutti i desideri, tutte le perversioni ....
Parlare, parlare ma quanto conta, anche, essere ascoltati!
Venere

 

HO 30 anni, mi chiamo L.....a.. ho un problema .. non sono fidanzata ma esco spesso con ragazzi diversi solo per sesso.. non so come fare a nn vederli, mi rendo conto che esagero.. sono ninfomane? vi prego consigliatemi.. grazie
Ciao L....a,

 

Beh non penso si possa parlare di problema...se non sei "impegnata"...divertirsi fa bene e soprattutto questo tipo di divertimento, diciamoci la verità, piace a TUTTI....
Finchè ne hai la possibilità fallo,e non crearti alcun problema...
PSICHE

 

Ciao L...a,
il fatto che tu ci ponga questa domanda ti porta  a pensare che questo tuo bisogno non ti appartenga del tutto.
A volte esigenze di questo tipo, di avere rapporti occasionali solo per sesso, possono nascere da un'esigenza d'amore, l'estremo bisogno di ricevere attenzioni, di ricevere conferme, di essere amate ed apprezzate, che però purtroppo non possono nascere da rapporto occasionali..
Io ti consiglio di prenderti del tempo, devi capire se davvero tu non possa farne a meno. A volte si intraprendono strade che non ci appartengono perchè ci si trova in fasi "transitorie" della propria vita.
Non penso affatto che tu sia ninfomane, tendenzialmente una persona che lo è, non si pone domande di questo tipo, perchè trova del tutto normale avere storie diverse contemporaneamente solo per sesso.
Afrodite
 

L...a,
un famoso slogan dice: fate l'amore e non fate la guerra.
Quindi se ti fa stare bene, perchè dovresti privarti di questo piacere?
Ma tu parli anche di esagerazione. In questo caso prova a fermarti un pò e cerca di scavare dentro di te per capire se questa "insaziabile" voglia di sesso ti faccia stare bene oppure è una reazione alla solitudine e al desiderio di dare e ricevere amore.
Venere

25 febbraio 2008

 

 

Come facciamo a distinguere erotismo da malattia sessuale? quali sono i limiti?
L...a 30 anni
Ciao L...a,
erotismo e malattia sessuale non penso possano essere così facilmente confusi... Il sesso, comunque, è un qualcosa di molto intimo e personale, e di conseguenza non esistono limiti standard...
L'oggetto erotico, come diceva Platone, è una forza che ci attira verso di sé, spinti da quell'impulso irrefrenabile della ricerca del piacere...
...quindi divertiti e ricerca il tuo PIACERE...
PSICHE

Lucia,
dipende da cosa tu intenda per malattia sessuale?
L'erotismo è "un gioco" alla ricerca del piacere, un piacere che non necessariamente sia il risultato di un rapporto sessuale.
Pensa a quante opere d'arte evocano erotismo.
Ti consiglio di vedere uno di questi film "Gioco di donna" e "Ultimo tango a Parigi" a parer mio molto erotici.
Venere

 

No comment.

Afrodite

25 febbraio 2008

 

 

 

Mie care... Se un uomo prova gusto nell'andare oltre, nell'eccedere un pò in più del possibile, nel trovare la propria passione nella perversione, credete che possa continuare in eterno o che ci sia un muro limite del piacere di fronte al quale nn si può far niente?  Aspetto vostre risposte.

Dioniso


Il sesso è l'espressione più alta della libertà, in cui le perversioni non sono nè bestialità nè degenerazioni nel senso passionale della parola. Esprimere la propria passione attraverso le perversioni è solo denudarsi completamente dinnanzi al nostro partner e prima ancora con noi stessi.
Il limite è solo quello della perversione che diventa "malattia sessuale".
Ti consiglio di leggere "Le centoventi giornate di Sodoma" del Marchese de Sade.
Venere


Caro Dionisio,
nell'esporre la tua domanda sei molto vago…
Penso non ci sia un limite ben preciso il quale non possa esser oltrepassato, dipende cosa intendi per "eccedere un pò più del possibile".
Nella vita di coppia, in un rapporto sessuale non c'è, così come tu lo chiami un "muro di limite", la passione è fatta di complicità, di feeling, di due persone che si trovano, e tutto deve esser naturale, non ci devono essere "richieste", il tutto deve nascere dall'unione. Le proprie fantasie sessuali devono essere condivise con il partner.
Però nel caso tu avessi desideri non ancora "dichiarati" ti consiglio di farlo, i desideri vanno condivisi. Se alla base del rapporto c'è complicità nulla può essere definito eccessivo, il sesso è anche un mondo da esplorare e scoprire….
Buona fortuna spero di esserti stata d'aiuto.
Afrodite


Non esiste un limite alla perversione....
la perversione non è qualcosa di definibile....
Anche un rapporto sessuale "tradizionale" può nascondere qualche forma di perversione....
Perversioni sono più che altro pensieri che molto spesso, direi quasi sempre, aiutano il godimento e il raggiungimento di un pieno orgasmo....
Il più delle volte, più che la perversione fisica a cui diamo sfogo nell'atto sessuale...conta la perversione dei pensieri che lo precede....per questo credo che non esiste alcun limite, non esistono muri....la perversione può essere sempre spostata un pò al di là o, comunque, può mutare forma e così dare nuove sensazioni
Psiche

27 febbraio 2008

 

 

 

Ciao sono una ragazza di 28 anni, vivo un momento particolare che non mi sta facendo più dormire, da un pò di tempo un mio carissimo collega (30 più grande) mi fa la corte. Sposato con figli della mia età, mi trovo in una situazione imbarazzante soprattutto quando dobbiamo lavorare insieme, delle volte sfuggo, ma sento il suo fiato sempre sul collo. Cosa devo fare? fermo restando che io non provo nessun tipo di attrazione nei suoi confronti, ma non voglio rovinare nemmeno il nostro "rapporto".


Continuando così inevitabilmente si andrà incontro a una rottura...perchè, da quello che scrivi,  non riesci molto a sostenere la situazione....
In qualsiasi rapporto, situazione la sincerità è la cosa migliore...
Parla con lui in modo chiaro, spiegagli quali sono le tue sensazioni e che per te non potrà mai essere niente più che un collega....
Psiche

Carissima insonne,
visto che il tuo collega lo definisci carissimo, credo che per te sia molto di più…di quello che credi!
Vorrei capire se sei tu a stuzzicarlo oppure è lui che gioca di fantasia?
Venere

 

Immagino che la situazione sia alquanto imbarazzante, non tanto per l'età, ma soprattutto perchè dovete lavorare a stretto contatto.
A mio avviso devi mettere da parte ogni tipo di paura ed imbarazzo e parlare chiaramente con lui, esponendogli il tuo punto di vista e mostrandoti ferma e convinta sulle tue ragioni.
Così facendo ho dei dubbi che il vostro rapporto non muti, lui potrebbe assumere un atteggiamento freddo e distaccato nei tuoi confronti.
Buona fortuna!
Afrodite

27 febbraio 2008

 

 

Perchè allo scadere di due anni di relazione..ogni relazione che ho...ploff
svanisce tutto? ho un timer inserito da qualche parte del mio corpo..aiuto

 

Flaiano diceva che "il bello dell'innamorasi è il principio. Ti sembra tutto nuovo. Dopo un anno non riesci a capire perchè tutto ti sembrava nuovo."
Secondo te bisognerebbe innamorasi ogni... diciamo due anni.
No, allora diventa un lavoro".
Sono dell'idea che ci si innamora una o due volte al massimo nella vita, il resto... siamo solo noi a chiamarlo amore.
Tutte le tue relazioni sono anche storie d'amore?
Oppure sono delle travolgenti passioni ove tu ti butti a capofitto .... bruciando tutte le tappe.
Parli di timer inserito nel tuo corpo e non nel tuo cuore o nella tua testa.
Le tue relazioni finiscono allo scadere del secondo anno perchè magari non riesci a crescere e maturare al pari della storia di coppia.
Venere
 

Non penso sia un timer, ma solo una questione di tempi, di modi e soprattutto di PERSONA giusta...evidentemente le persone che hai avuto modo di conoscere e frequentare non erano quelle giuste per te...e magari i 2 anni è solo il tempo che a te occorre per ponderare, conoscere.....
quando troverai l'AMORE il timer non ci sarà...

in bocca al lupo
PSICHE

 

Sai che non lo sò, io penso sia semplicemente un caso, sicuramente te lo avranno già detto in  mille, ma non hai incontrato la persona giusta, quella che al 25° mese vedi ancora.
Io non mi preoccuperei, se è da poco finita una relazione, non demordere, fidati da qualche parte, nel mondo, c'è il tuo incastro.
Afrodite

02/03/2008

 

 

ciao ragazze,sono A...ho 30 anni.
Sto insieme ad un ragazzo da quasi 3 anni,ieri ho scoperto una cosa che mi ha sconvolto!!!
nel cell gli ho trovato numeri strani poi ho approfondito... allora in pratica i numeri sono le linee erotiche,faccio fatica a dirlo la cosa mi ha scioccato, e lui adesso mi fa schifo!!!Non gli ho ancora detto niente,voglio vedere a che ora chiama. Secondo voi mollo tutto o vado a fondo con le indagini?

 

Effettivamente la cosa è sicuramente poco gradevole...
io ti consiglio di andare fino in fondo, ma non solo in questa cosa specifica...ma in tutto...nella vita è meglio sapere TUTTO e avere gli elementi giusti, piuttosto che lasciare la cose a metà e vivere con il rimpianto di non aver "osato"...

Nel tuo caso, penso  che sia più che doveroso andare fino in fondo...stai con questa persona da 3 anni,  mi pare il minimo sapere come stanno le cose...per la vostra storia (perchè magari si tratta solo di una cosa di poco conto, di un'eccezione...o magari no...sta a te scoprirlo...) ma soprattutto per te (sarà una frase fatta ma meglio 1000 rimorsi che un rimpianto...).

PSICHE

 

Mia cara trentenne, innanzitutto credo che sia meglio non spulciare più nel cellulare del tuo ragazzo, sai si fanno sempre cattive scoperte.
Ma oramai sai di queste telefonate a linee erotiche, la cosa capisco che ti infastidisce.
Andando a fondo potrebbero saltar fuori verità che sicuramente non ti piacerebbero. Cosa puoi fare?
Non ti resta che andare fino in fondo, per capire cosa spinge il tuo ragazzo a contattare questo tipo di intrattenimento telefonico ...
Si cauta ...
Venere

 

Prima di tutto dovresti chiederti cosa ti è sfuggito del vostro rapporto?
Questo sicuramente è un campanello d'allarme.
Fossi in te indagherei su i motivi che l'hanno spinto verso questa direzione, ne parlerei con lui, cercherei di capire le sue ragioni.
Capisco la tua delusione, ma a volte, dietro un tradimento, anche se platonico, si può nascondere una mancanza d'affetto o semplicemente la paura da parte sua di rivelarti dei desideri sessuali.
Afrodite

09/03/2008

 

 

come posso mettere a freno il mio c....da questa carica sessuale ....
non bastano due donne al giorno....
tanti saluti .......


potrei darti mille risposte...o forse nessuna...visto che sei così "carico" sessualmente sfrutta il momento buono...visto che prima o poi gli "amici blu" ti faranno compagnia...
Psiche


Mio caro Rocco Siffredi,
sono gratificata dalla tua carica sessuale, un po’ di luce per noi “povere” Dèe.
Ti consiglio di non mettere a freno il tuo pisellino/pisellone, visto che può durare a lungo questo momento di  carica …. oppure essere già  sulla scia del tramonto!
Farai felice un bel po’ di patatine, quanto le invidio!
Venere


E perchè metterlo a freno??e così bello lasciarsi trasportare dalla passione, anche se mi sembra di capire che nel tuo caso è dettata da una necessità fisiologica.
Penso tu non debba far nulla per frenare "questa carica sessuale" potresti però fare in modo che diventi una sorta di Sturm und Drang.
Afrodite

17/03/2008

 

Mi chiamo ma.....o sono sposata con un uomo mooolto focoso e spesso non riesco a soddisfare la sua mania di cambiare posizione per dare (come dice lui) un tocco di vivacità al nostro rapporto, a volte mi chiede di fare cose veramente poco ortodosse (non entro nei dettagli) , come faccio a fargli capire che a volte non mi va di fare quello che vuole lui? grazie . PS: Venere sei fantastica vorrei essere come te.

 

Mia cara,
che fortuna ad esser sposata con un uomo così caliente, non tutte possono vantarsi di sentirsi sempre desiderate dal proprio partner.
Quando ti chiede di fare cose poco "ortodosse" (mi piacerebbe sapere cosa tu intenda per poco ortodosso) prova ad esser tu a guidare il rapporto, facendo fare a lui quello che piace a te.
Se proprio insiste fai come faccio io, legalo e rendilo succube delle tue perversioni ...fino al punto di stremarlo, così la prossima volta ci penserà bene prima di farti certe proposte!
Venere

 

Penso sempre che nei rapporti di coppia non ci debbano esser limiti, non esistono le "cose poco ortodosse", ma non ci deve nemmeno esser la sottomissione, tu puoi non condividere le richieste e le esigenze del tuo compagno, parlane con lui liberamente, esprimi a lui i tuoi pensieri, quali sono i tuoi limiti.
Ti consiglio vivamente, per vivere il rapporto di coppia con piena intensità, di lasciarti andare, di pensare che non esistono tabù o inibizioni..
Buona fortuna
Afrodite

22/05/2008

 

Scriveteci

 

 

 Contatore visite

 

Creative Commons License

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

 Alcuni diritti riservati 1998-2015 Carmine Stanizzi - AVVISO