cerca su belcastroweb

 

BELCASTROWEB-MAIL

 

Seguici su

     

 PAGINA 13

 

Aquino, vi avevo detto che era meglio darsi appuntamento per la chat. E' difficile trovare qualcuno collegato nello stesso momento, a me è successo (eravamo in 3, incredibile) ma è un caso raro. ciao

Carmine, genova                 martedì 30 settembre 2003 23.21

 

Mi son reso conto che leggendo il mio messaggio sembra che non si venga giu' ne' x il paese ne' x i parenti.Naturalmente il mio pensiero era ,che si viene giu' x i parenti e non tanto x il paese.Ciao a tutti e forza Aquile.
Possibile che non si trova mai nessuno in chat?cosi' com'è serve a poco.Bisogna decidere insieme e darci degli orari.Che ne dite di deciderli insieme parlandone sul forum?ciao

Aquino  Gemelli, Genova                            martedì 30 settembre 2003 20.48

 

...ciao a tutti!!!
Ma è mai possibile che a Belcastro non si parla altro che di politica?
Vorrei consigliare al sig. Piccolo di non rispondere più alle provocazione fatte da persone che si nascondono dietro nomi palesemente falsi....
Cerchiamo di portare una ventata di novità sul FORUM, parliamo di qualcosa di costruttivo che non crea malumori e sciocchi dissapori tra tutti coloro che decidono di scrivere.
Ciaoooooooo
daria,  prato
                        
martedì 30 settembre 2003 13.15

 

Sig. Loprete,

Le assicuro che non ho assolutamente tagliato la Sua lettera, evidentemente ha fatto qualche errore nell'inviarla.
webmaster 
martedì 30 settembre 2003

 

Caro sign.Piccolo,ho poco fa letto la sua lettera e se devo dire il vero sono rimasto un pò meravigliato.Partendo dal presupposto che se riporto citazioni nelle mie risposte non vuol dire assolutamente che io le ricerco nei libri a mi vengono spontanee.Probabilmente non sarà lo stesso per lei.L'ultima lettera da me inviata sul sito non è stata interamente pubblicata e di questo me ne rammarico profondamente.Riguardo a Petronio,Le conviene leggere il libro  per accertarsi di quello che ho detto....ma lasci pure stare.....                               La inviterei a leggere i messaggi precedenti.Alcuni,e con questo sono profondamente felice,hanno finalmente capito la situazione a belcastro,mi meraviglio che non l'abbia fatto ancora lei.Se lei definisce un Little Toni, un (UDITE UDITE) PIERANGELO BERTOLI, gli AUDIO DUE, un (UDITE) FAUSTO LEALI (e molti altri) passati allora mi dispiace dirlo,ma lei non apprezza i poeti.E poi non dimentichiamo che Belcastro ha mille abitanti scarsi.Che pretendeva?Vasco Rossi?Lenny Kravitz e Alanis Morrisette?.Come diceva lei,ogni critica è assolutamente giusta e e giustificata."De gustibus non disputandum".Magari lei preferisce "e pacchiane e a tirantella accompagnate cù na bella litrata e vinu e nu stuaccu e sazizza ccù nu muarzu e busciularu" alle canzoni di un Bertoli sublime e un Fausto Leali che tutto il mondo apprezza.E lei era quello che scedeva a Belcastro a seguire i convegni e le opere sacre?
Antonio Loprete?  Belcastro
                    
martedì 30 settembre 2003 11.51

 

Volevo rispondere ad un bel po' di gente che continua,attraverso il sito, a rimproverarci(me compreso),che durante l'estate stiamo al mare anziche' a Belcastro.Ma siete convinti che si venga giu' x il paese o per i parenti???conosco tantissima gente qui,di una certa eta',che non avendo piu' parenti,non sono piu' venuti giu'!!o pensate che costi meno di altri posti un mese di ferie giu'!!!!Quanti abitanti fa Belcastro ad Agosto??ormai tutti hanno la casa al mare.Quante famiglie di Belcastresi si sono trasferiti a Cropani Marina con tanto di residenza?credo non meno di 20.Allora....ci vuole un motivo,una scusa, x salire in paese.Io personalmente lo preferisco a Natale,credo che ci sia + vita!Un saluto a tutti.(GIO',tanu tagghiatu u telefonu??)
Aquino Gemelli, Genova
                   
lunedì 29 settembre 2003 22.10

 

messaggio per Mazzola:ancora non hai detto quale squadra vincerà lo scudetto quest'anno....

pino poerio              lunedì 29 settembre 2003 11.54

 

ciao cari amici belcastresi vedo che in questo periodo, sul forum si tengono molte critiche(positive e negative).vi volevo dire solo una semplice cosa non appigliamoci alle feste passate o presenti perche un paese non può vivere di ricordi o solo di serate di intrattenimento.da ciò colgo l'occasione di raccontare ciò che ho sognato questa notte:
belcastro tornerà "A VIVERE"!!!
sorgeva un'università(la bellum castrum)in una località chiamata Fieri,dintorno cominciava a svilupparsi un bel centro abitato:bar,paninoteche,alberghi,centro commerciale,case dello studente,condominii,villette.
belcastro ritornava a riprendersi quel "pezzo" di 106 che gli appartiene a faceva nascere proprio li una piccola metropoli.questa metropoli(belcastro lido) a sua volta era collegata al suo magnifico centro storico(belcastro)da una S.S.interna diretta.a belcastro lido veniva affiancata un autostrada che collegava taranto-crotone,uno Sballo.la mia mente doveva essere proprio fuori!!!
la costa belcastrese era piena di villette, aree di ristoro e acquafun!!!
se non sbaglio c'era anche una stazione,tutto rea cosi perfetto........niente da invidiare ai paesi dintorno!!!
scusatemi s'è ho raccontato a voi questo mio sogno, ma ci tenevo a farlo.al mio risveglio mi chiedevo quanto era bello questo mio grande e piccolo paesino.perche non credere nei sogni? cosa c'è di sbagliato? E' da stamattina comincio a chiedermi e se il mio sogno non è frutto di una mia illusione,ma ben presto diventerà "REALTA'"?????
s'è ciò fosse vero voglio continuare a sognare..............
sognatore,  aldilà
                        
domenica 28 settembre 2003 15.17

 

Io penso che i vari giudizi sull'agosto belcastrese non siano frutto di libere constatazioni,ma dipendano molto dalla corrente politica.Corrente Ciacci:Tutto positivo;Corrente Ciaccio:Tutto negativo.Io non voto a Belcastro ,comunque il proverbio dice:''Meglio un giorno da leone,che cento da pecora''.Saluto tutti 
Aquino Gemelli,  Genova
                
sabato 27 settembre 2003 10.45

 

Scusate se mi intrometto, ma vorrei rispondere a colui che dichiara di essere Belcastrese DOC....
Mi sembra che sei l'unico a sostenere che le feste migliori sono quelle di un paio di giorni al massimo! Da questa tua affermazione si evince che molto probabilmente sei la tipica persona che sale in paese solo per la festa, per ascoltare il cantante, per guardare i fuochi d'artifico e poi se ne torna di corsa al mare.
Ti sei mai chiesto come abbiamo passato le serate i ragazzi in questi anni? Eri forse uno dei nostri?
Io ritengo che avere l'opportunità di scegliere se stare sul castello, passeggiare o stare a guardare uno spettacolo è già una libertà acquisita. Non conosco la provenienza dei soldi e non mi interessa; se le serate sono state gentilmente offerte dalla regione o dalla provincia non conta...inoltre se proprio vogliamo fare una critica TI DICO UNA COSA IN SINCERITà: " SE I SOLDI NON FOSSERO STATI SPUTTANATI NEGLI ANNI SCORSI PER COSTRUIRE COSE INUTILI O PER FARE FESTE MEGALOMANI, FORSE LE AMMINISTARZIONI SUCCESSIVE NON ERANO COSTRETTE A TIRARE LA CINGHIA!!!".
Vorrei aggiungere ancora un'ultima considerazione, perchè non scrivi a lettere cubitali il tuo nome come facciamo tutti?
Un saluto a tutto il forum ed in particolare un grazie a tutti coloro che comprendono che le critiche più giuste sono quelle che hanno lo scopo di migliorare e non distruggere l'operato altrui.
Daria
, prato                   
venerdì 26 settembre 2003 11.43

 

PER RAFFAELE PICCOLO(che nn conosco):
innanzittutto vorrei dirle che il tanto citato "Agosto belcastrese" non è frutto degli sforzi economici fatti dall'amministrazione,ma dobbiamo ringraziare la regione che sceglie ogni anno 2 paesi diversi nel comprensorio e incentiva soldi per il turismo con manifestazioni,spettacoloi,ecc..,quindi il tanto ma tanto merito dato all'amministrazione è solo per essere riuscita con il minimo sforzo a costruire un palco e ad appendere i manifesti in paese. i vari Leali,BERTOLI,AUDIO2,non sono spettacolini ma personaggi del mondo della musica nazionale e penso che portarli in un paesino di 1000 persone non è un fatto semplice e poco rilevante.si,le "pacchiane" ci vogliono(anche per le persone anziane),ma penso che i giovani e sottolineo "i giovani",non sono certo rimasti sbalorditi nelle 7 serate in cui si è assistito a manifestazioni in chiesa,o a 4ballerini sul pumo....perchè le feste devono durare al max 2giorni,ma 2 giorni fatti alla grande con un buon cantante,giochi in piazza,organizzando un quadrangolare di calcetto perchè no.e si il tanto sospirato torneo,di questo dobbiamo ringraziare l'amministrazione che nn è riuscita ad organizzare un torneo di calcetto per noi giovani.e le dico che da quanto ho visto molti ragazzi come me in queste da lei definite "stupende serate" hanno preferito passare il tempo altrove piuttosto che assistere a 4 pagliacciate.e quello che conta oggi è il parere dei giovani,perchè belcastro nn deve essere un paese di "vecchi".
Belcastrese doc,  BELCASTRO
                                
giovedì 25 settembre 2003 20.17

 

anch'io vorrei chattare con voi.....sono disponibile per le prime ore del mattino....
assunta,  modena
               
mercoledì 24 settembre 2003 9.47

 

Ragazzi/e,

scaricatevi il calendario 2004 di Belcastro, lo trovate sulla prima pagina. Per chi vuole chattare un pò, che ne dite di darci appuntamento stasera alle 21.00?

Carmine, genova                        23 settembre 2003

 

Per Peter Pan.

Devo confessare che l’e-mail di Peter Pan mi ha fatto molto piacere, perché vi ho notato equilibrio e maturità: se me lo permette, vorrei congratularmi e, possibilmente, sapere chi è per interloquire con lui su Belcastro, in quanto ritengo utile il suo modo di pensare e fare, anche se non sono d’accordo su alcune piccole cose, che alla fin fine sono considerazioni che non inficiano la sua lettera.

Il mio intervento nel Forum non aveva alcun fine negativo o particolare; mi sono limitato a far notare che quest’estate a Belcastro si è respirata un’aria diversa dalle altre passate (senza il minimo riferimento alla politica spicciola paesana, come qualcuno avrebbe voluto intendere) e che quindi era giusto ed obiettivamente corretto evidenziarlo, descrivendo questa diversità, verificatasi per due  semplici motivi:

1)      all’Agosto belcastrese ha partecipato tutta la popolazione in massa, oltre che i numerosi turisti accorsi dai paesi e dai lidi vicini: non per fare elogi o lodi (perché non è nel mio carattere), ma tutta la manifestazione estiva è stata vissuta in maniera diversa dalle altre trascorse e ciò perchè la si è saputa ben organizzare: accanto alla serata delle “pacchiane” (che hanno un loro valore culturale superiore a quello “dei vari Fausto Leali, Little Toni, Pierangelo Bertoli, Audio Due, Ladri di Biciclette” in quanto il folklore  - come ben si sa -  è cultura, mentre le serate dei vari Leali, Bertoli, ecc., sono semplici manifestazioni di mero spettacolo, quindi commerciali e non culturali), vi sono state altre serate con manifestazioni di vario genere e contenuti (di cultura e di spettacolo) che per la loro validità hanno attirato, appunto, anche persone forestiere.

2)      Giacché noi ci serviamo di questo Forum, dobbiamo anche dire che tutti i suoi partecipanti hanno apprezzato l’Agosto belcastrese, tant’è che Carmine Stanizzi ha dovuto eliminare alcune e-mail in proposito perché esprimevano tutte, più o meno, la stessa cosa: hanno apprezzato l’estate belcastrese per la sua bella riuscita che (tralasciando la politica) è stata dovuta all’impegno dell’Amministrazione comunale. È probabile che un’altra amministrazione avrebbe fatto peggio o meglio. Ciò non toglie che quella attuale ha condotto una manifestazione che è stata apprezzata da tutti. È indubbio, quindi, che la manifestazione estiva è stata di gran lunga migliore delle altre per i motivi sopra esposti, ma soprattutto per la sua diversità dalle precedenti: nelle altre estati, generalmente, vi è stato un solo giorno di festa, mentre quest’anno si può dire che i giorni di festa si sono protratti per tutto il mese di agosto. Quindi, a buon ragione, diversa che, in un certo senso, è stata vissuta come una novità; e, all’insegna di questa novità, è stata “goduta” in maniera diversa.

Non ho mai detto che Belcastro è un paese morto, ma semplicemente che si è svolta una manifestazione estiva che ha attirato le persone che, negli anni precedenti, invece, si risolveva in un’unica serata e, poi, di nuovo tutti a mare, lasciando il paese quasi spopolato. E siccome ciò era un fatto nuovo, ho ritenuto utile rimarcarlo, come è giusto ed obiettivo che il merito vada attribuito a chi ha pensato e gestito la manifestazione, cioè all’Amministrazione comunale.

A qualcuno, evidentemente, tutto ciò non è andato giù (vedi e-mail di Loprete), forse visto il vasto consenso. Ed in virtù di questa denigrazione ho ritenuto opportuno inviare la mia e-mail.

Anche perchè sono del parere che debba prevalere la ragione generale e non quella personale, da qualsiasi parte essa provenga. Io sono del parere che non vi dovrebbero essere “le parti”, in quanto ne andrebbe di mezzo, sempre e comunque, Belcastro, come purtroppo si è verificato negli anni passati; perciò sarebbe il caso che si smettesse con queste “parti” e si pensasse solo al bene del paese: una volta si diceva “simu do partitu”, come per distinguerci da quello opposto, o meglio dall’altra fazione, ma la storia ci insegna che fare il gioco delle parti significa fare il gioco soltanto di pochi se non di uno: il resto delle persone ne trae tutte le conseguenze che sono sempre negative. Quindi, penso, che un unico modo di pensare ed agire, cioè l’abolizione delle fazioni, sia soltanto l’unico bene per Belcastro.

Le piccole cose per le quali non sono d’accordo con te, Peter Pan, sono le seguenti.

Innanzi tutto ti chiedo scusa se do del tu, ma se mi è consentito preferisco il contatto immediato. Parli della gloriosa U.S. Belcastro, del ramoscello d’oro, delle due squadre di pallavolo, cose tutte degli “ANNI NOVANTA”, oltre ai veglioni, alle opere di s. Tommaso, di Gesù, ecc. e concludi dicendo: ”Forse Voi al nord vi divertite in altri modi, qua invece basta poco. E se osservate bene, tutto questo è opera della volontà di persone comuni, che nn fanno politica e che nn hanno nessun interesse … ma che hanno una gran voglia … di fare qualcosa per la comunità”. Ben detto. Ma come noti tu stesso, la gloriosa U.S. Belcastro che “dettava legge in mezza Calabria” pesava tutta sulle spalle di Nando Lodari, tanto è vero che l’ha dovuta vendere; il ramoscello d’oro e le due squadre di pallavolo, le recite ecc., erano anch’esse sulle spalle dei privati (prof. Scarpino, Don Giorgio, ecc.), cioè dei cittadini di Belcastro che si autogestivano per fare qualcosa di diverso dalla vita quotidiana.

Non sono neanche d’accordo quando dici che non bisogna avere interesse a fare politica. Se questa tua affermazione è riferita alla politica spicciola e faziosa sono pienamente d’accordo, ma se è rivolta alla politica vera e propria, cioè al modo migliore di come fare andare avanti il paese  - secondo me -  la tua affermazione è sbagliata. I cittadini devono interessarsi e saper fare politica; devono saper scegliere chi li deve governare, anziché estraniarsi o addirittura avere un orientamento politico solo per “simpatia”. La politica di una comunità riguarda loro direttamente e, quindi, è giusto e doveroso che essi prendano parte attiva e sappiano scegliere i candidati giusti; altrimenti tutto il male si ritorcerà solo su di essi.

E se “un nostro compaesano definì Belcastro u paise e pinocchiu”, sarà come dici tu, ma è pur vero che in ogni paese vi è un Pinoccio, specie quando vi sono posizioni politiche così accese come a Belcastro che, ripeto, non fanno il bene comune, ma quello di pochi. Concludo con le tue parole. Non bisogna farsi prendere per i fondelli, però non basandosi sull’istinto ma sulla ragione, sull’evidenza e sui fatti: spesso, se non sempre, l’istinto genera proprio le fazioni. Solo guardando al bene generale Belcastro può crescere e sviluppare le sue potenzialità che sono molte.

Ti ringrazio per la tua bella lettera e spero di risentirti.

Ciao, Raffaele Piccolo.                   lunedì 22 settembre 2003 18.18

 

 

Per il sig. Antonio Loprete.

Va bene per il Lei, visto che preferisce così. Il mio non era un tu dispregiativo ma di immediatezza: evidentemente mi ritiene diverso da Lei. Mi permetta però di finirla con il tizio che “diceva …ecc. ecc.”; non è il caso di cercare di sfoggiare cultura a destra e a manca perché ha sbagliato proprio persona e, poi, non è neanche il caso. Questo Forum è bello perché è immediato, vivo e spontaneo, come dicevo nel mio primo messaggio e cercare di esibire cultura è il contrario di tutto ciò. Lo sfoggio è una cosa meditata, pensata, orchestrata, quindi il contrario dell’immediatezza, della vivacità  della spontaneità. È ovvio che Lei può restare anonimo quanto vuole, non c’è bisogno di ricorrere alla Costituzione. Però, siccome muoveva degli appunti negativi ad una manifestazione positiva, sarebbe stato normale scrivere nome e cognome e indicare come migliorare, per il futuro, l’estate belcastrese. L’anonimato del web non è per nascondersi dietro un nome inventato, ma è una “moda”, tanto che anche i vocaboli vengono scritti diversamente. Cosa c’è di male che Tizio (nome e cognome) muova delle critiche ad una cosa? Nulla. Comunque, contento Lei, contenti tutti.

Il messaggio dell’altra volta non ha toccato un tasto dolente, ma è stata una voce fuori dal coro, cioè stonata perché, ripeto, tutti hanno giudicato positivamente l’operato di questa Amministrazione.

Le voglio precisare che io non ho alcuna preferenza per questa o quella amministrazione; certamente vorrei il bene di Belcastro, cioè vorrei vedere il paese sempre migliore rispetto all’ultima volta che l’ho visto.

Comunque io non intendevo offenderLa, ma volevo semplicemente far notare che una critica deve produrre qualcosa di positivo, altrimenti è inutile farla. Se poi si vuole scambiare lucciole per lanterne, allora ognuno è padrone di farlo; allo stesso tempo, però, ognuno è padrone di non accettare i pensieri degli altri, specialmente quando questi non sono veri. Come nel caso della lettera precedente.

Quando Lei, ad un’estate molto apprezzata come quella passata, mi preferisce Little Toni e Fausto Leali, che sono tramontati da non so quanti secoli, o i Ladri di Biciclette che non si sa che fine hanno fatto significa che lo fa per partito preso e non per obiettività. Ognuno ha i propri gusti, ma non li deve attribuire anche agli altri. Lei ha criticato l’Agosto belcastrese portando a paragone questi personaggi che sono stati sì famosi, ma molti anni fa: è come dire che Nilla Pizzi  - che è stata una cantante grandissima -  oggi “fa cassetta”. Penso che la vogliano sentire soltanto quelli della sua epoca e non i giovani belcastresi. Quando Lei dice che le estati scorse sono state l’«orgoglio belcastrese» potrei anche essere d’accordo con Lei, però dimentica che quest’orgoglio durava appena una sola serata; quest’estate a Belcastro vi è stato un mese di festeggiamenti che sono stati apprezzati da tutti.

È vero che io non partecipavo alle feste delle estati scorse; ma lo facevo proprio perché Little Toni e tutti gli altri non mi dicevano niente. Quando ci fu, anni fa, il corteo storico sui d'Aquino, invece, ho partecipato; quando c’è stata la Passione di Cristo (A Piata) ho sempre partecipato. Quindi non è come dice Lei. Le volte che non sono venuto non sono state snobberie: il paesano che vive fuori  - come me -  è attaccato al paese più dei residenti, per la semplice ragione che il paese gli manca, mentre al residente no (chiedere a quelli del Forum per credere). Non voglio dire che io voglio più bene di Lei a Belcastro, ma certamente è come ho detto sopra.

E poi, le critiche non bisogna farle tanto per farle, o perché si è contrari  - per me un’Amministrazione vale l’altra, purchè faccia il bene del paese -, non appartengo a nessun schieramento belcastrese, proprio perché non ci vivo; però, siccome il legame rimane sempre, è ovvio che vorrei un paese sempre migliore, come del resto vorrebbero tutti ma specialmente quelli che vivono fuori. Quando si vedono paesi che hanno fatto passi da giganti ed un tempo erano arretrati rispetto a Belcastro, ci si rimane male e questo lo notano di più i cosiddetti “emigranti”, più dei residenti che forse inconsapevolmente non se ne rendono conto.

Spero di avere reso l’idea, altrimenti Le faccio le mie scuse.

Sono contento per lei che “u pane ù manche e sicuru”, anzi sono certo che la Sua professione gliene porta sempre di più, anche se, per il momento, è costretto a cercarlo più fuori che a Belcastro: io personalmente Le auguro di averne sempre di più e di procurarselo a Belcastro e non fuori; però pensi anche a quelli che ne hanno di meno o forse affatto.

Inoltre non voglio tacciarLa di ignoranza; se ho fatto capire questo me ne scuso: per me, ognuno è quel che è e bisogna accettarlo per tale, senza fare alcuna distinzione.

Però non tiri in ballo il critico e saggista Giuseppe Petronio (ancora vivente) con il Magnifico: quest’appellativo gli fu dato 500 anni fa e non oggi. Il Machiavelli (1469-1527), quando morì Lorenzo dei Medici (1492), aveva solo 23 anni e la sua prima opera  - se di opera si può parlare, perché in effetti fu un rapporto di come si potevano governare le popolazioni della Valdichiana ribelli a Firenze -  la scrisse nel 1513. Il Principe lo scrisse nel 1514 e le Istorie nel 1525.

Il Magnifico era morto già da un bel pezzo!

Che Lei abbia la passione del leggere può fare solo ed esclusivamente piacere, perché la cultura è sempre un arricchimento personale, però va usata bene e a fin di bene.

Comunque, su con la vita e pensiamo sempre  - finché si può -  positivamente e per un Belcastro migliore.

La saluto, sperando di non dover ricorrere più a queste scaramucce banali.

Raffaele Piccolo               lunedì 22 settembre 2003 18.18

 

ciao Peter Pan tu hai ragione, vedi anchio ricordo dei periodi di Belcastro bellissimi tra gli anni 7o-9o (perche' poi sono andata via)quando con Don Tommaso e Gigetto Elia c'era l'azione Cattolica si organizzavano feste, il cinema funzionava, tu non ti puoi ricordare i Ragazzi del Cinema con Riccardo, Carmine ecc. io ero poco piu' che bambina ma ricordo mia sorella che era intusiasta di quel periodo. Io ho vissuto il periodo delle bellissime recite dei veglioni della squadra di pallavolo (ne facevo parte anchio anche se non sapevo giocare ma facevo gruppo). Vedi ognuno di noi ha vissuto dei periodi dell'infanza adolescenza che per lui sono unici come i tuoi adesso.Sono daccordo con te  che non bastano solo feste  ma ci voglione cose concrete per dare a voi lo stimolo e sopprattutto la certezza di un futuro a Belcastro.Tu mi sembri un tipo sveglio esprimi le tue idee vedrai che qualcosa succedera' perche' quello che fa girare il mondo sono le idee e le persone che le relizzano, ciao 

loredana, milano                        lunedì 22 settembre 2003 14.02

 

Se una persona che non è mai stata a Belcastro si mettesse a leggere i msg del forum dell’ultimo mese penserebbe di aver a che fare con un paese che grazie alla divina provvidenza si è svegliato dopo anni di completo letargo e che ora finalmente si è trasformato in una Rimini del sud. Io penso che nn è vero ne l’una ne l’altra. Se cosi fosse allora ho sprecato la mia vita (visto che ho poco più di 20 anni). Invece non è così. Grazie al lavoro di alcune persone ho vissuto momenti piacevoli che forse voi nn ricordate, ma che in realtà hanno fatto Belcastro un paese al centro dell’attenzione e invidiato dal circondariato (mi dispiace per lei Signor Piccolo, ma è così).
Quelli della mia generazione hanno avuto la fortuna di andare ogni domenica al S.Domenico a tifare per la gloriosa U.S. Belcastro, e che squadra, dettavamo legge in mezza Calabria ed era motivo d’orgoglio sfottere gente di Botricello, Petronà, Andali, Cerva, Sersale, Taverna (devo continuare??) quando la nostra squadra vinceva ovunque e quando è arrivata seconda dietro lo Strongoli in prima categoria e cioè ad un passo dalla promozione. Grazie Zio Ramon, Nando, Cece e a tutti quelli che hanno contribuito alla favola. Vi consiglio di farvi prestare la video-cassetta della sfilata fatta dopo la prima promozione (Belcastro-Magisano 8-1), che domenica!! Vi ricordo che nn era estate ma era inverno e ciò nonostante era festa ogni domenica.
Continuando, chi se lo ricorda il ramoscello d’oro, prima e seconda edizione…, rassegna di grande successo, addirittura si scommetteva sul vincitore, si faceva il tifo per l’uno o per l’altro bambino; io personalmente tifavo per “generale” cantata da Luca Aiello e Ivan Lomuoio. Che serate. In quelle serate ho cominciato ad apprezzare Pierangelo Bertoli grazie al “Rosso Colore” cantata dal caro Gianfranco Riccelli. Grazie a chi di dovere.
E ricordate quando Belcastro contava due squadre di pallavolo (femminile e maschile) e andava a giocare con il proprio pulmino a Botricello, Petronà, con le famiglie al seguito. Qua dobbiamo ringraziare don Giorgio; poi, purtroppo, è diventato belcastrese pure lui.
Sempre in quel periodo c’e stato il primo torneo di calcetto alle scuole medie, che allora si teneva nel mese di giugno. La finale quell’anno fu la squadra di Alfonso (giallo-verde) contro la squadra di Fernando (bianco-rossi); fumogeni, bandiere, conigli vestiti di giallo verde,…., che divertimento. Per la cronaca finì 1-0 per i bianco-rossi (calcio di rigore, se non sbaglio) contro ogni previsione. Grazie ancora a zio ramon.
Queste sono sole alcune cose fatte negli anni 90, ripeto, ANNI NOVANTA, ma c’e ne sono altre (veglioni, (bravi alla classe dell’80 e dell’81-Romualdo e compagnia per intenderci), opere di San Tommaso, di Gesù (qua nn so a chi ringraziare, ma mi pare il Prof. Scarpino)). Come vedete qualcosa si è fatta a Belcastro ed è pure venuta bene… Forse voi al nord vi divertite in altri modi, qua invece basta poco. E se osservate bene, tutto questo è opera della volontà di persone comuni, che nn fanno politica e che nn hanno nessun interesse, ma che hanno un gran voglia di divertirsi e di fare qualcosa per la comunità. Proprio come Carmine Stanizzi che passa ore ed ore a trascrivere le vostre e le mie cazzate su pagine web. Grazie Carmine per l’opportunità che ci dai.
Una volta un nostro compaesano definì Belcastro “u paise e pinocchiu”…, altri ancora il paese dei balocchi (chi è di Belcastro conosce le persone)!! In queste battute c’e un filo comune, e cioè nel confondere Belcastro con realtà fiabesche, fatte di personaggi strani, buffi, ambigui, in cui ognuno è originale con un proprio punto di vista e con un proprio pensiero, dettato non dal bene comune delle cose o da un idea ben precisa sul modo di vivere, ma sull’istinto innato di nn farsi fregare o di nn farsi prendere per i fondelli. Io vi dico di fare quello che volete, ma pensate che ne valga veramente la pena?? Abbassate la guardia è date sfogo alla vostra fantasia Belcastro ha bisogno delle vostre iniziative e delle vostre capacità, abbiamo la fortuna di far parte di una stirpe antichissima, facciamone tesoro. Belcastro è il paese dei POERIO che hanno dato la vita per l’unità nazionale e per la patria…, prendiamone esempio. Non dobbiamo pretendere che il nostro Sindaco si trasformi in un animatore per farci divertire le sere d’estate, anche se ho visto che se la cava abbastanza bene, facciamogli fare il Sindaco nel vero senso della parola. Ed è proprio a lei che mi rivolgo Dottore, vanno bene le feste, vanno bene le attrazioni, ma secondo me il suo compito è soprattutto uno: migliorare la qualità della gente che vive a Belcastro 365 giorni all’anno. Le dico solo alcune piccole cose ma c’e ne sarebbero tantissime: è possibile che da Catanzaro a Belcastro c’e solo un bus al giorno (quello delle due o 2 meno 10 con i petronesi);  se io volessi tornare alle 17?? Solo a passaggi?? Abbiamo 300 metri di spiaggia utilizzabile, la si può rendere anche vivibile???? Finiscono questi lavori in piazza si o no? Ed infine esistono i lavori pubblici a Belcastro, o non ci danno soldi perché abbiamo ancora debiti. E poi, le posso chiedere un favore…, siamo gente comune, io poi nemmeno tanto istruito, perché ogni suo intervento al forum è fatto come se stesse parlando ad un pubblico di teologi; sarò ignorante ma ogni volta che legg
In ultimo vorrei dire una cosa al Signor Piccolo. Lei secondo me è un patrimonio di Belcastro; la sua cultura, la conoscenza della storia del nostro paese nn può che far del bene; e le dirò di più: perché non pensa di scrivere un libro su Belcastro, potrebbe essere un buon modo per diffondere la nostra storia e rivalutare quanto è ancora nascosto sul nostro paese.
Ho finito, mi scuserà Signor Piccolo per l’anonimato, non sono incivile, almeno non per così poco; pensi un po’ in Italia gente che insulta il presidente del Consiglio, comunque nostro, anche se si chiama Berlusconi, e che lo tratta come un ladro di pecore ha vinto anche il premio Nobel.
Ciao a Tutti

Peter Pan, Belcastro                          domenica 21 settembre 2003 17.52

 

Egregio sign.Raffaele Piccolo,mi scusi se le rispondo in ritardo ma impegni personali mi hanno impedito dal farlo prima.Non si preoccupi per l'ultimo messaggio da lei inviato,non lo ritengo assolutamente  ""ABBASTANZA CRUDO"" come Lei(perchè io Le do del Lei) lo ha definito.Ne ho letti di peggio.Ricordo a tal proposito una celebre frase di Giovenale che diceva:"Nolo nimis facilem difficilemque nimis",ovvero "non mi piacciono nè le cose troppo facili nè quelle troppo difficili".La sua risposta è stata sufficiente.Non mi pare che vi sia,tuttavia,un articolo della nostra Costituzione che vieti l'anonimato.Non vedo pertanto il motivo per cui Lei dovrebbe la mia mail.Ho forse toccato un tasto dolente con il mio ultimo messaggio?!.Non credo proprio di essere l'unico a lamentarsi  dell'attuale amministrazione comunale. Se qualche belcastrese ha ""ASSAPORATO"" le feste estive ne sono felicissimo.Spero soltanto che esse non siano state "'NZIPIDE"(per rimanere nel linguaggio culinario).Una cosa è più che certa"A Bercastru u pane ù manche e sicuru!! E Nd'è mancanu furni?"Forse ho capito perchè non ricorda le MEMORABILI FESTE che nel nostro paese si tenevano.Probabilmente Lei non si trovava a Belcastro ma a Messina.Al massimo può parlare degli spettacoli tenuti alla Costa Del turchese da Quella Amministrazione,certamente non dalla nostra,dato che d'estate La vedo raramente quì su a Belcastro.Di una cosa,devo ammetterlo,Lei ha pienamente ragione.L'ultimo messaggio da me scritto era pieno di errori,e grossolani per giunta.Ebbene me ne scuso immediatamente.Ammetto di non saper utilizzare qualsivoglia  strumento informatico.Preferisco tuttavia i libri ai siti e grazie a questa mia grande passione  sono venuto a conoscenza di molte cose.Ad esempio,Lei sa che Lorenzo il Magnifico nacque nel 1449 e morì nel 1492(data che ricorda la scoperta dell'America)?.Nel 1542 Lorenzo,probabilmente,si trovava già al cospetto di Nostro Signore.Giuseppe Petronio (che non definirei proprio uno stolto) dice di lui:"Lorenzo De' Medici,detto il Mag
Antonio Lo Prete?  Belcastro!                    sabato 20 settembre 2003 13.09

 

Bravo Compari, spero di trovarmi con voi tutti in chat.
Roberto L., Belcastro
                
venerdì 19 settembre 2003 18.50

 

se qualcuno vuole parlare con me alle ore 10:00 sono collegato alla chat

Gianca, assago                     giovedì 18 settembre 2003 13.51

 

Mi spiace, ma proprio all'ora dell'appuntamento ho avuto da fare e non ho potuto collegarmi in chat. Possiamo riprovare domani alle 13.00? Vi va? Ciao a tutti.

carmine stanizzi                giovedì 18 settembre 2003 12.35

 

Ciao a Tutti...
che ne dite di fare un grosso applauso a Carmine per ringraziarlo per la velocità con cui ha creato la cht?
Spero solo che l'iniziativa abbia un gra successo.
....mando un salutone a tutti e ci vediamo domani in cht
ciao ciao
Daria R. Prato
                        
mercoledì 17 settembre 2003 17.59

 

Ragazzi,

non ce l'ho fatta ad aspettare fine mese, ho inserito la chat! sulla home page troverete il collegamento. Vi consiglio di darvi appuntamento, perchè non credo che troverete collegato qualcuno contemporaneamente a voi. Che ne dite di ritrovarci domani 18 settembre alle 12.00? Chi può si faccia vivo a quell'ora!

Per chi, invece, può solo la sera: datevi appuntamento!!!

Buon divertimento!!!

carmine stanizzi,    mercoledì 17 settembre 2003 14.21

 

Caro Antonio Loprete

di Belcastro, di Catania e prossimamente … di dove?

Intanto ti dico che non è da persona civile nascondersi dietro un nome fittizio, anche se per conoscere la provenienza della tua E-mail non sarebbe poi tanto difficoltoso. Ma poiché è anche facile, con qualche riflessione, identificare la tua persona, non sembra neanche il caso tornarci su.

Per ciò che concerne l’ultimo tuo messaggio del 12 settembre devo dirti che sei l’unico  - dico proprio l’unico -  a non essere d’accordo con tutti i giudizi dati sull’Agosto belcastrese. In un tuo messaggio precedente (10 giugno) dici di avere 65 anni; io ne ho 57 e, a dire la verità, non ho mai assistito alle “memorabili feste svolte … all’insegna dell’orgoglio belcastrese che tutti i paesi del circondario ci invidiavano”. Ogni cittadino è orgoglioso del proprio paese, che sia Belcastro, Botricello, Andali, ecc., il concetto non cambia. Non ricordo neanche ”tutte le manifestazioni sportive, culturali e sociali che fino a qualche tempo fa si svolgevano”, salvo qualche piccolo torneo di calcio a livello paesano, unico svago  - purtroppo -  del quale si sono dovuti accontentare i giovani del paese fino a quest’estate. (Quasi quasi mi convinco che tu sia veramente di Catania, o meglio, di Canicattì, anche se un paio di volte ti sei firmato di Belcastro).

Tu sei padrone di esprimere le tue opinioni, come chiunque, ma un fatto è certo: quest’estate tutti i belcastresi hanno assaporato la gioia di stare a Belcastro, forse eccetto te.

Ma poi cosa c’entra il “celebre segretario fiorentino, criticato allungo”? Visto che visse dal 1469 al 1527, forse, voleva allungare la sua vita fino al 1542, quando nacque Lorenzo il Magnifico, al fine di riutilizzarlo, come dici tu? O forse sono io che confondo Lorenzo il Magnifico (complimenti per una sola “c”, che ce la dice lunga!) con Cesare Borgia, dato che le “Istorie” furono scritte prendendo a modello quest’ultimo personaggio? E poi, la “figura” che “ricorda qualcuno …” è riferita a me, a Carmine, o a chi altro? Cosa c’è di misterioso da nascondere in un Forum così spontaneo e trasparente, qual è questo?

Caro Loprete, non voglio dilungarmi ancora perché ci sarebbe molto da dire, però ho notato che gli altri unici due interventi, fatti da te su questo sito, sono più o meno dello stesso tenore: critica, critica e ancora critica. La critica è un’ottima cosa, ma essa deve essere costruttiva e non distruttiva; altrimenti è bene stare sulle tue e cercare di cambiare un po’… in meglio.

Scusami per la mia risposta abbastanza cruda, ma il tuo intervento è stato veramente fuori luogo e con fini nascosti, ma intuibilissimi. Ciao.

Raffaele Piccolo                 martedì 16 settembre 2003 18.30

Pino,
chi parrerri de franchi!!! Sugnu nu figurinu! A virga ta minu intra a capu a ttie!!! E ricordate ca capadirtu a virga nu se use!!!
Carmine stanizzi, genova                     
martedì 16 settembre 2003 16.30

Per Carmine,
pecchì e cuntare hisserie ari gianti! taiu vistu aru castiaiu, e su nnera ppe.. (tua moglie), la splendida Sara, ciangia ppe tutta a sirata. Poi racconti alla gente, che tanto non ti vede, che dimagrasci per.......ma hamme u piacire.
A parte u hattu ca ppemmu dimagrerre tu, averre e guardare na mandria e bisonti!! ppe ccumu si mmisu. Ma cchi tte mangi? Piate na virga are manu e va derrame chiie quattru alive e capadirtu e sta attentu mu tarruonzuli e ccunu terminazzu.
Pino Coco,  milano
                
martedì 16 settembre 2003 15.04

ciao a tutti,
sono per la chat,se non crea dei fastidi al nostro Carmine.
un grosso saluto a Toni Riccelli, ca namu vistu a ra villa s 'estate era ura.
Ciao caro Aquino come stai? Parca mu te vidu subbra u parcu cu a chitarra.
N.B. ragazzi guardate che le vacanze sono finite, quindi scrivete sul sito a più non posso.
Giorgio L.  Milano
                 
martedì 16 settembre 2003 12.36

un salutone a tutti i belcastresi, e quelli che partecipano a questo forum.
Carmine se allestisci una chat sarebbe una cosa bellissima, se c'e' qualche spesa d'afrontare io partecipo.
Credo che non sarei l'unico a dare un contributo, ciao Aquino!! non ti ho visto purtroppo questa estate mannaiiaaaaa!!!
ciao Giorgio. ciao ciao a tutti
Tony Riccelli, triuggio Mi
                           
martedì 16 settembre 2003 10.57

Ciao Loredana,
Sara sta benissino, cresce e mi sta facendo dimagrire parecchio, visto che stargli dietro è un'impresa (comunque ne avevo bisogno).
Ciao Aquino,
La chat non costa nulla, solo un pò di lavoro per me. Cosa non si fa per la patria!!!
Carmine Stanizzi, genova                martedì
16 settembre 2003 8.35

Se non costa nulla,perchè no!Oppure un'eventuale spesa ce la potremmo anche dividere.ciao
Aquino Gemelli, Genova
                   
lunedì 15 settembre 2003 17.06

ciao carmine, come sta la tua bambina?
fare una chat, perche no'
loredana mazza,  milano
                         
lunedì 15 settembre 2003 15.37

Volevo fare un sondaggio, per sapere la vostra opinione, sull'utilità di inserire una chat nel sito.  La inserisco o no? Rispondetemi, avete tempo fino al 30 settembre 2003!
Carmine stanizzi, genova               
lunedì 15 settembre 2003 10.30

Mi rendo conto che il mio messaggio arriva dopo una serie di messaggi seri.Ma siccome della politica ''paesana''riesco a farne a meno,vorrei cambiare discorso. ''L'avimu piata muscia''serve un motivo di discussione.Io proporrei una (diciamo cosi')rubrica:La chiamerei:''LO SAPEVATE CHE''.Esistono tante cose strane,di quelle che pensi:POSSIBILE????mi spiego meglio con un esempio:Lo sapevate che mettendo una bottiglia di plastica piena d'acqua sullo scalino della porta,un cane non piscera' mai piu'il vostro uscio???Se vi piace mandate le vostre curiosita',in caso contrario proponete qualcosa voi!!!Ciao a tutti!!
Aquino Gemelli,  Genova
                            
venerdì 12 settembre 2003 22.19

...ma lo sapete che solo oggi mi sono accorta che esiste questo forum?
Vi devo confessare una cosa:"sentire la canzone di Checco mi ha riportato alla mente le serate fatte sul castello a suon di pane, sazizze, chitarra e vino!Mi sono chiesta come mai perdiamo queste belle abitudini!!!".
una bacione a tutti....Giorgio occhio alle multe!!!
daria,  prato
                         
venerdì 12 settembre 2003 18.03

Per alcune cose concordo pienamente con il sign Raffaele Piccolo.Il lavoro svolto dal nostro webmaster non può che giovare alla figura di belcastro ed è a nome di tutti che lo ringrazio per il lavoro che quotidianamente svolge.Non posso però dire che quest'estate sia stata,per belcastro,una rinascita.Se le ''pacchiane'' sul "Pumo" hanno una rilevanza artistica,cosa dire allora dei vari Fausto Leali,Little Toni,Pierangelo Bertoli,Audio Due,Ladri di Biciclette e chi ne ha più ne metta?Chi non ricorda le memorabili feste svolte fino a qualche anno fa all'insegna dell' "orgoglio belcastrese" che tutti i paesi del circondario ci invidiavano? Abbiamo per caso dimenticato tutte le manifestazioni sportive,culturali e sociali che fino a qualche tempo fa si svolgevano?.A tal proposito ricordo una nota figura della letteratura italiana,quella di Niccolò Machiavelli,celebre segretario fiorentino,criticato allungo poichè nelle sue "Istorie Fiorentine" aveva modellato e piegato la storia alle sue esigenze umane.Dava una sua versione degli eventi al fine di convincere Lorenzo Il Magnifico a farlo ritornare nella sua amata Firenze e "riutilizzarlo" nella cosa pubblica.Ebbene,tale figura mi ricorda qualcuno.........Cordiali saluti
Antonio Loprete, Catania
                
venerdì 12 settembre 2003 11.39

è la seconda volta ke scrivo.volevo dire a lussuria ke sn daccordo cn lei.bisogna cambiare e nn fare sempre calcio xkè infine quelli ke si divertono di più sn sempre i raga .anke se noi ragazze stiamo li a vedere quella partita poi ci annoiamo e nn sapendo cosa fare andiamo a casa.Spero ke la prossima estate nn dovremo andare sempre alle partite e ke si organizzi qlc di più carino.io a dire la verità nn sn tanto brava ad organizzare e così lascio il posto a quelli daccordo cn me........
luna, belcastro
                              
domenica 7 settembre 2003 17.08

ciao ragazzi e ben tornati, ho saputo che belcastro e' stato il centrodelle vostre vacanze e che ci si e' divertiti tanto.Avrei voluto essere con voi,ma mi rifaro' nelle vacanze di Natale (spero).
loredana mazza,  milano
             
giovedì 4 settembre 2003 14.21

Caro Giorgio,
mò perchè ti ho fatto quelle finte che ti hanno curcato mi dici che non ti ho entusiasmato? Ricordati che "a ru core do mbidiusu nu c'è mai pace". Se le finte non le sai fare non mi devi mbidiare!!! Saluti
Carmine, Genova                
giovedì 4 settembre 2003 12.18

Ciao a tutti,
il rientro delle vacanze diventa meno pesante sapendo che possiamo continuare a comunicare sul nostro sito.
Una cosa è certa "BELCASTRO NON E' MORTO " e questo mi riempie di gioia, il primo complimento lo voglio fare a tutti i Belcastresi che Hanno iniziato,come i vecchi tempi a capire che le divisioni non pagano mai. Basta parlare del mancato inserimento del sito sul depliant, Carmine è stato bello chiaro a farlo notare a chi di dovere, comunque grazie caro ASS. Carmine Stanizzi per il sito e per tutto il tempo che ci dedichi,(non ero riuscito ancora a ringraziarti perchè volevo vedere se miglioravi)a proposito di miglioramenti cerca di fare più allenamenti per il calcio, non mi hai intusiasmato in agosto.
Un grazie particolare va a Raffaele Piccolo per la collaborazione sul sito e per le nozioni che ci fornisce.
Giorgio, Milano
              
giovedì 4 settembre 2003 11.30

KAKA!?!?!?   C(a)UFU'?????????????
Aquino Gemelli, Genova
                      
mercoledì 3 settembre 2003 21.07

BELCASTRO … AI BELCASTRESI !

 Finalmente, dopo anni e anni, durante i quali nel periodo estivo Belcastro si svuotava dei suoi (pochi) abitanti che preferivano trascorrere l’estate al mare ed il paese sembrava sprofondato in una squallida e tombale solitudine, quest’estate si è rivisto Belcastro dei tempi … che furono: mi riferisco agli anni ’60-’70 quando le serate estive erano animate dalla presenza dei suoi residenti ed emigrati che riempivano le piazze e le vie ed era tutto un pulsare di discorsi, dialoghi, giovialità e cordialità fra tutti i belcastresi fino a tarda ora.

Finalmente, quindi, i belcastresi si sono riappropriati del loro paese e lo hanno fatto anche con piacere e gusto.

Ciò è stato molto bello perché, dopo anni di divisioni e sospetti, questa estate il paese ha ricominciato a vivere, ad animare le piazze e le vie, ad assaporare e gustare, insomma, la “belcastresità” dimenticata.

Di tutto ciò va senz’altro dato merito, oltre alla spontaneità dei cittadini che hanno sentito il bisogno di ritrovarsi e godersi il proprio paese, all’attuale Amministrazione comunale che, avendo saputo  ben organizzare un “Agosto belcastrese” diverso da tutti gli altri, hanno saputo anche muovere i passi giusti verso l’attuazione di quel programma politico-amministrativo che si è prefisso di raggiungere: la rinascita di Belcastro  - che senz’altro merita -  attraverso i suoi cittadini e la valorizzazione turistico-artistica delle sue potenzialità architettoniche e folkloriche.

Ovviamente le manifestazioni svoltesi quest’estate a Belcastro sono stati i primi piccoli passi di un programma di sviluppo che richiederà tempo e impegno, ma se il buongiorno si vede dal mattino, bisogna convenire che la strada imboccata è proprio quella giusta.

Il minimo che si possa fare è di congratularsi con questa Amministrazione ed augurarle buon proseguimento sempre migliore.

Un altro riconoscimento, però, va dato anche a Carmine Stanizzi che, attraverso il suo sito internet, ha saputo coagulare i giovani belcastresi residenti e non: il continuo scambio di messaggi, oltre a tenere vivo l’attaccamento a Belcastro, ha certamente invogliato i giovani non residenti a tornare in massa al proprio paese di origine anziché trascorrere le vacanze in altri luoghi. Del resto le cifre parlano chiaro: quest’estate la presenza dei giovani a Belcastro è stata di gran lunga superiore alla media degli altri anni. Perciò, anche Carmine Stanizzi ha reso un gran servizio  - per giunta gratis -  al proprio paese e, quindi, un meritato grazie deve andare anche a lui.

Proprio per questo, concordo con Carmine su quanto da lui evidenziato (sommessamente) per la mancata segnalazione del suo sito sul dépliant dell’«Agosto belcastrese».

Certamente è stata una dimenticanza, perché l’Amministrazione comunale è più che cosciente del lavoro quotidiano svolto da Carmine che, come ho detto, oltre ad avere un suo grande valore sociale, richiede anche tempo e danaro. Ma il merito di Carmine non è solo quello di tenere in contatto i ragazzi di Belcastro con quelli non residenti e, quindi, tenerne saldo il legame, ma è anche importante dal punto di vista turistico e culturale: il suo lavoro fa conoscere al mondo l’esistenza di Belcastro stesso (che non è indicato neanche sulle carte geografiche  per il disinteresse delle passate amministrazioni; mentre, guarda caso e lungi dal voler significare senso di scarsa considerazione, figura Marcedusa).

Belcastro, oltre ad essere il nome del paese, è anche un cognome molto diffuso, non solo in Calabria ed in molte parti d’Italia (dalla Val d’Aosta alla Sicilia), ma anche all’estero (Francia, Austria, Canada, Stati Uniti, Argentina, ecc.): basta navigare su Internet per rendersene conto. Esistono, perciò, centinaia, se non migliaia, di persone che portano questo cognome e moltissime di esse sono attratte dalla curiosità di conoscere l’origine o il significato del proprio cognome, specialmente quelle residenti Oltreoceano, come del resto dimostrano i dati. La loro ricerca su Internet li porta a conoscere anche il sito di Carmine e, quindi, a venire a conoscenza dell’esistenza di Belcastro-paese e della sua storia: molte persone con questo cognome hanno scritto a Carmine per conoscere la storia del paese o per chiedergli altre informazioni e, fra questi, perfino un Belcastro che lavora alla NASA.

Ma Carmine ha reso un servizio ancora più importante ai belcastresi: ha fatto loro conoscere, seppure a sommi capi, la storia di Belcastro che forse nessuno avrebbe conosciuto e ha dato, perciò, un “volto storico” al paese, unico nella zona ad esserne privo. Quindi a Carmine bisogna esserne grati di tutto ciò.

Certamente non è la fine del mondo la mancata segnalazione del sito ma, come dice il proverbio, anche l’occhio vuole la sua parte.
RAFFAELE PICCOLO, Messina                          mercoledì 3 settembre 2003 17.01

 

La soluzione sul perché il sito non è stato inserito nei depliant la si può chiedere direttamente al Sindaco nella rubrica Sindacolloquiando, ed è quello che farò!
Francesco, Belcastro                       
mercoledì 3 settembre 2003 16.31

mi unisco ai complimenti di Pino coco e altri per la bella estate Belcastrese passata. Anch'io sono rimasto stupido di vedere il mio paese cosi' come me lo ricordavo da piccolo- cioe' vivo persone che si divertono passeggiano e si rilassano. un saluto a tutti. Tommy
Tommaso aiello,  Milano
               
mercoledì 3 settembre 2003 14.34

Pino,
io sono stato il primo a fare i complimenti all'amministrazione comunale per le belle serate di agosto, ho solo indicato una piccolezza che mi avrebbe fatto piacere e soprattutto sarebbe stata utile a Belcastro. Ringrazio chi ha condiviso il mio malumore.
Carmine stanizzi, genova                   
mercoledì 3 settembre 2003 13.10

Per tutti,
ciao e ben trovati, si riprende.(Grande KAKA').
Per quanto riguarda la mancanza d'inserimento del sito sui depliants, si, sarebbe stato carinissimo, MOLTO! ma non penso sia da "condannare", quando mai abbiamo trovato un depliant su Belcastro! non andiamo a scovare il "pelino nell'ovetto", lo inseriranno in una  prossima occasione. Il lavoro svolto quest'anno dall'amministrazione comunale, è stato a mio modesto avviso, FAVOLOSO! e merita un grazie.
Pino Coco,  milano                      mercoledì 3 settembre 2003 12.36

Per il sindaco e amministrazione tutta,
sono doverosi i complimenti, e un grazie di vero cuore per quello che ci avete fatto ri...vivere a Belcastro nel mese di agosto!
Stavano diventando ormai troppi, gli anni in cui Belcastro veniva abbandonato a se stesso.
Grazie ancora e buon lavoro.
Pino Coco,  milano
                      mercoledì 3 settembre 2003 12.07

Il sito lo conosciamo tutti, è impossibile che non sapesse! E' stata una grave dimenticanza, bisogna ammetterlo!!
Roberto, Belcastro                  
mercoledì 3 settembre 2003 11.05

Vorrei fare l'avvocato del diavolo: forse chi ha fatto fare i depliant non sapeva dell'esistenza del sito! Se fosse cosi è comunque grave (doveva informarsi) ma lo giustifica un pochino. No?
Tommaso, Belcastro                 mercoledì 3 settembre 2003 9.45

Sono d'accordo con Antonio e Carmine, il sito andava segnalato sui depliant! E' stata una mancanza di rispetto verso chi si è impegnato moltissimo per il paese e verso tutti noi che, quotidianamente, visitiamo il sito!
Roberto, Belcastro                       mercoledì 3 settembre 2003 9.15

Direi che inserire il sito sul depliant era il minimo che si poteva fare. Anche perchè sarebbe stato molto utile per i turisti che non hanno altro modo per avere notizie sulle manifestazioni di Belcastro. Per una volta che possiamo vantare qualcosa che non hanno ad Andali, Petronà, Cerva, Marcedusa  ecc. ce ne freghiamo. Complimenti!
Antonio, Cinisello                        martedì 2 settembre 2003 12.46

Ragazzi purtroppo le vacanze sono proprio finite, da oggi si ricomincia. Per fortuna il fatto di ritrovarci su questo forum mi  da la sensazione di essere in piazza Poerio a chiacchierare. Lo so, non è la stessa cosa ma è meglio di niente. Devo dire che questo agosto, a Belcastro, mi sono divertito come non capitava ormai da tempo. Nell'ultimo decennio, infatti,  le sere di agosto non erano proprio il  massimo della vita. Bisogna dare atto a questa amministrazione di essersi data da fare per animare Belcastro, riuscendoci egregiamente (questo è il mio parere personale). Mi è piaciuto anche il depliant su Belcastro, con la sua storia, i suoi monumenti e le feste organizzate. Vorrei, però, fare un unico appunto a chi se n'è occupato: fra tutte le informazioni inserite non sarebbe stato giusto inserire anche l'indirizzo di questo sito? Io credo di si, visto l'enorme lavoro fatto, ed il grande numero di visitatori (questo è sempre un mio parere personale). Saluti.
Carmine Stanizzi, Genova                    lunedì 1 settembre 2003  11.00

TORNA INDIETRO

VAI A PAGINA 14

 

TORNA AI NUOVI MESSAGGI

Contatore visite

 

 

Creative Commons License

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

 Alcuni diritti riservati 1998-2015 Carmine Stanizzi - AVVISO